Quello che le donne fanno

Quello che le donne fanno

Siamo abituati ad accettare il fatto che gli uomini sono sempre stati bravi nel fare consulenza aziendale, togliendo a questo ambito lavorativo una parte fondamentale della visione complessiva dell’altra parte cioè quella femminile. Lo dicono i dati il 83% degli consulenti sono uomini in Italia contro il 17% di consulenti donne. Abbiamo fatto questa introduzione perché crediamo fortemente che la scesa in campo del sesso femminile in questa materia darà sempre più il suo contributo nell’aiutare le aziende Italiane e non solo, nel cavalcare la crisi del settore industriale in qui si trova l’Italia. E con questo spirito che ci accolgono nel loro studio la dott.ssa Patrizia Grassini e la dott.ssa Alma Muzhaqi le quali si occupano di progettazione europea e bandi regionali nella provincia di Livorno e non solo (hanno diverse collaborazioni con aziende di Bologna, Milano, Udine, Roma, Palermo). Grazie alle loro competenze nel gestire complessi flussi finanziari hanno aiutato diverse aziende del territorio a crescere in questo momento storico della crisi economica. I contributi finanziari erogati attraverso i bandi regionali, nazionali ed europei spesso necessitano dell’intermediazione dei consulenti per essere resi comprensibili per le imprese, un aspetto che richiede una grande preparazione tecnica ed accademica. Lo studio Grassini ha capito sin da subito il bisogno che il mercato domandava, cosi si sono specializzate in questo tipo di consulenza. Lo ammettono che è molto difficile lavorare in un ambiente prettamente maschile, ma piano piano sono riuscite ad imporsi con professionalità e dedizione, lavorando con tutti i mezzi a disposizione e molto spesso sacrificando anche le responsabilità famigliari dovute agli orari lunghi e le molte trasferte che fanno durante il mese, però ammettono che si fanno aiutare molto volentieri dai propri mariti, i quali hanno condiviso con molta serenità la figura della donna manager  nuovo nella scena del business italiano. Mentre le stiamo intervistando il telefono squilla ininterrottamente: ci sono le scadenze di un bando raccontano, è il momento più teso del intero iter, bisogna essere meticolosi nello scrivere ed interpretare le idee imprenditoriali che i soggetti propongono, e non sempre è facile riuscire a descrivere quello che un futuro imprenditore ha in mente. Noi abbiamo passato una giornata meravigliosa nella compagnia di queste due donne le quali con il loro dinamismo e la loro determinazione contribuiscono non poco a tenere in piedi un sistema economico-locale come quello della provincia di Livorno che in questi anni è stato colpito profondamente dalla crisi economica. Se avete anche voi un’idea imprenditoriale e volete valutarne la fattibilità vi lasciamo il link del loro sito per una consulenza gratuita studiopatriziagrassini.it

Save

14 aprile 2017 / by / in , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Navigando su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Close